Coronavirus la sindrome mondiale

Dibattito sulla vita sociale, sui problemi politici e sui microchip nei vaccini
Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 55839
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » gio giu 10, 2021 6:01 pm

Hakaishin ha scritto:
Burano ha scritto:Va detto che gran parte della gggente va in ferie a agosto perché gran parte delle aziende chiudono in quel periodo.
È proprio er sistema..

marchionne ha detto solo una cosa intelligente in tutta la sua vita ed era appunto a riguardo delle ferie: scaglionare durante tutta l'estate, brutto?
Nickognito ha scritto:Io lavoro in un posto importante, ma temporaneamente, non conto un cazzo, e tra due anni implorero' di nuovo in un call center. Tu canti con Zubin Mehta.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 136520
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » gio giu 10, 2021 7:23 pm

Quando sono andato io al mare al Poseidon era molto bello. Vada molto meno :D
He/His/Him/Piron/Non-Geg

Avatar utente
tennisfan82
Massimo Carbone
Messaggi: 67063
Iscritto il: mar lug 12, 2005 4:33 pm
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda tennisfan82 » gio giu 10, 2021 7:26 pm

Ti piace il doppio? Preferisco il threesome

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 23532
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » gio giu 10, 2021 7:38 pm

tennisfan82 ha scritto:https://genova.repubblica.it/cronaca/2021/06/10/news/e_morta_camilla_canepa_la_18enne_ligure_vaccinata_con_astrazeneca-305366834/?ref=RHTP-BH-I304495303-P1-S1-T1

#1#



fanno le cose col culo.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

ingek
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 786
Iscritto il: dom ago 19, 2007 11:31 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda ingek » gio giu 10, 2021 7:42 pm

Da Lombardo in vacanza in Romagna questa settimana....

Come accoglienza/servizi/organizzazione è imbattibile.
È la prima volta che vado al mare con mia figlia e per lei è perfetto.

Effetto nostalgia si, perché ci andavo da piccolo e mancavo da molti anni, ma anche senza quello, per la bambina avrei scelto la Romagna ad occhio chiusi.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 23532
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » gio giu 10, 2021 8:15 pm

per il turismo l'offerta e i servizi connessi sono molto importanti, come il modo in cui ti pubblicizi e tutto il contesto, per dire, non solo il sistema di trasporti ma anche la pulizia, la sicurezza da pericoli di criminalita', servizi sanitari che funzionano.

se la cosa importante fosse per chi va al mare solo il mare, non si spiegherebbe che il veneto abbia 70 milioni di presenze in un anno e la sardegna 14 milioni.

a me piace il bel mare, eppure negli ultimi anni sono andato piu' volte in vacanza sull'adriatico, che fosse veneto, romagna o marche cambia poco, il mare e' veramente deludente. in una settimana (piu' volte durante gli anni) credo di non essermi bagnato piu' delle caviglie.
cose positive:
1) raggiungibile in auto in circa 2-4 ore, e per una famiglia con bambini andare in auto è spesso piu' comodo, se hai bambini piccoli tra passeggini, pappe, giochini vari o se sono un po' piu' grandini, palette secchielli, pinne, asciugamani da mare etc...
2) in romagna e la costa che sale sai che se ti serve un ospedale o una guardia medica o qualsiasi cosa non hai problemi, magari e' l'eccezione ma le notizie sulla sanita' in sicilia, campania, calabria etc non sono il massimo, che sia vero o solo percepito.
3) i bambini preferiscono le spiagge con sabbia per giocarci che scogliere con mare cristallino (in croazia ci sono spesso sassi o roccia, almeno nella parte che ho visto io)
4) si mangia bene e riesci a trovare un pasto buono a poco prezzo e ai bambini piace mangiare le solite cose che trovano a casa.
5) se hai necessita' di tornare a casa e' un attimo.
6) la romagna m apure il veneto offrono parchi tematici, piscine con giochi e scivoli, tanto insomma.
7) a livello di locali, movida etc postacci come rimini, milano marittima, jesolo, etc hanno veramente tanto e ai giovani basta che cisia tanta altra gente
8) sono molto bravi, in romagna ma anche in veneto organizzano mille cose, servizi per chi va in bici, per ci ha i cani, tutto il turismo congressuale anche fuori stagione come per rimini, competizioni sportive amatoriali che muovono tanta gente.
9) alla fine coprono la fascia delle famiglie dei giovani e anche degli anziani.
10) le spiagge della riviera poi oggi sono dei piccoli villaggi turistici, hanno campi da tennis, da beach tennis, beach volley, minigolf, giochi gonfiabili per bambini, animazione che fanno giocare la gente o far ginnastica o ballare.

ma e' piu' o meo lo stesso motivo per cui le canarie hanno molto successo rispetto alle coste dell'africa. e' europa, hai standard sanitari e di sicurezza alti, vanno bene per i bambini.

poi io se posso vado in sardegna, evitando la parte della costa smeralda e il mese di agosto e posibilmente pure luglio, ma ci vogliono 20 ore per arrivare in auto e nave in sardegna. si puo' andare in aereo ma poi devi affittare l'auto e non puoi portarti troppa roba e comunque spostare una famiglia sia aereo+auto in affitto o nave costa. 4 persone andata e ritorno con auto solo di navi con cabina sei attorno ai 400-500 euro, piu' il percorso per raggiungere genova o piombino e poi dal porto di arrivo alla destinazione. Gia' se fai una settimana ti viene un botto per giorno. se riesci a fare 20 giorni ammortizzi meglio. sull'adriatico puoi fare anche 3 giorni.

per dire quanto valga il servizio offerto, la lombardia fa piu' o meno gli stessi numeri dell'emilia-romagna e non ha il mare e nemmeno città d'arte importanti come venezia firenze o roma, ha mantova ma che e' molto di nicchia con numeri piccoli.
per dire il lago di garda (sponda lombarda veneta e trentina) fa i numeri di Roma o piu di alcune intere regioni del sud.

il conero o la croazia sono molto piu' lontane e per alcune fasce di turisti offrono meno.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Johnny Rex
Massimo Carbone
Messaggi: 55839
Iscritto il: gio set 15, 2005 2:21 pm
Località: Salò
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Johnny Rex » gio giu 10, 2021 8:24 pm

alessandro ha scritto:per dire il lago di garda (sponda lombarda veneta e trentina) fa i numeri di Roma o piu di alcune intere regioni del sud.


Perchè siamo Forti, oltre che geograficamente più vicini al centro dell'Europa, ergo più raggiungibili.

Il problema delle vacanze al mare è che non è che il mare da solo basti, purtroppo, mi viene a pensare che in molte regioni i servizi non siano all'altezza. Poi oh, mia ultima volta al Savoy di Grado 5 anni fa, per cui sicuramente sarò poco attendibile :) ,ma la sensazione che ho a sentire e leggere qua e là mi pare questa.

Che pois ia per lo più un turismo vecchio e un po' nazionalpopolare mi pare inevitabile.

F.F.
Ultima modifica di Johnny Rex il gio giu 10, 2021 8:26 pm, modificato 1 volta in totale.
Nickognito ha scritto:Io lavoro in un posto importante, ma temporaneamente, non conto un cazzo, e tra due anni implorero' di nuovo in un call center. Tu canti con Zubin Mehta.

Burano
Saggio
Messaggi: 8626
Iscritto il: mer gen 30, 2002 1:00 am
Località: L'Italia che non vuole bene

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Burano » gio giu 10, 2021 8:25 pm

chiaky ha scritto:
Monheim ha scritto:Qualcuno conosce Vada in Toscana?

Ci son andato per anni da bambino al mare (ultima volta nel 94 se la memoria non m'inganna).


Non vado a Vada.


Vada vada.
Son fissati i fiorentini con vada.
Spiagge bianche...di soda e roba tossica.
Lo voglio rivedere, Fabio

Avatar utente
Monheim
Saggio
Messaggi: 9204
Iscritto il: mer lug 18, 2018 3:19 pm
Località: Hobb's End

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Monheim » gio giu 10, 2021 8:36 pm

Burano ha scritto:
chiaky ha scritto:
Monheim ha scritto:Qualcuno conosce Vada in Toscana?

Ci son andato per anni da bambino al mare (ultima volta nel 94 se la memoria non m'inganna).


Non vado a Vada.


Vada vada.
Son fissati i fiorentini con vada.
Spiagge bianche...di soda e roba tossica.

Sì, infatti stavamo per due settimane (sempre a luglio) gratis da una zia di una zia che aveva un appartamento sia a Firenze sia a Vada.

Nelle spiagge bianche si andava tipo una o due volte ogni anno in quelle due settimane.

L'estate della seconda elementare in colonia a Cesenatico per diciotto giorni. Tutti a piangere l'ultimo giorno prima di tornare a casa tranne il sottoscritto felice.
tennisfan82 ha scritto:Per il calcio tutto è consentito.

Villo ha scritto:Questo sport dà una chance a tutti.

Horst Tappert ha scritto:Il mio personaggio piace perché rappresenta l'ordine.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 23532
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » gio giu 10, 2021 8:48 pm

stavo guardando le percentuali di turisti stranieri e in realta' in veneto la lombardia hanno percentuali di stranieri sopra il 60-65% mentre calabria puglia marche etc. hanno praticamente solo italiani, siamo attorno al 75% di clientela italiana.

in effetti l'emiliaromagna ha percentuali alte di italiani, attorno al 70%
le nazioni esetere piu' rappresentate sono nell'ordine: Tedeschi svizzeri Francesi Cinesi e Russi
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 19181
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: La citta' piu' brutta del mondo.

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda uglygeek » ven giu 11, 2021 12:04 am

alessandro ha scritto:
tennisfan82 ha scritto:https://genova.repubblica.it/cronaca/2021/06/10/news/e_morta_camilla_canepa_la_18enne_ligure_vaccinata_con_astrazeneca-305366834/?ref=RHTP-BH-I304495303-P1-S1-T1

#1#



fanno le cose col culo.

E con questa notizia sparisce ogni possibilita' che i miei familiari, che abitano proprio vicino a Sestri Levante, faranno mai il vaccino. :roll:


A parte le trombosi, fanno comunque troppo male 'sti vaccini, eh, diciamolo, hanno troppi effetti collaterali. Io (50enne) mi sono ripreso dopo una settimana dalla seconda dose, un mio amico 40enne sta ancora male dopo una settimana. Sintomi influenzali, niente di che, ma una batosta non da poco comunque. Se vanno ripetuti ogni sei mesi sono cavoli. E che cazzo, non mi viene un'influenza brutta dagli anni '90, e devo stare tre giorni a letto per il vaccino?
Pochi sanno che il Tacet è in partitura.

Avatar utente
ste86
Gran Maestro
Messaggi: 1689
Iscritto il: dom gen 20, 2008 10:50 pm
Località: Napoli

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda ste86 » ven giu 11, 2021 4:00 am

uglygeek ha scritto:
alessandro ha scritto:
tennisfan82 ha scritto:https://genova.repubblica.it/cronaca/2021/06/10/news/e_morta_camilla_canepa_la_18enne_ligure_vaccinata_con_astrazeneca-305366834/?ref=RHTP-BH-I304495303-P1-S1-T1

#1#



fanno le cose col culo.

E con questa notizia sparisce ogni possibilita' che i miei familiari, che abitano proprio vicino a Sestri Levante, faranno mai il vaccino. :roll:


A parte le trombosi, fanno comunque troppo male 'sti vaccini, eh, diciamolo, hanno troppi effetti collaterali. Io (50enne) mi sono ripreso dopo una settimana dalla seconda dose, un mio amico 40enne sta ancora male dopo una settimana. Sintomi influenzali, niente di che, ma una batosta non da poco comunque. Se vanno ripetuti ogni sei mesi sono cavoli. E che cazzo, non mi viene un'influenza brutta dagli anni '90, e devo stare tre giorni a letto per il vaccino?

Avrei pensato di fare subito il vaccino, ma mi stanno venendo dei dubbi. E non (solo) per le trombosi, ma per la pressione generale affinché si vaccinino persone di qualsiasi età. Senza nulla togliere all'utilità di questi vaccini, mi perplime molto che dei genitori debbano far vaccinare loro figlio adolescente, che col virus non rischierebbe quasi nulla, salvo essere additati come no vax. Il fanatismo dei contrari al vaccini certo, è molto più insidioso, ma credo che pure l'altro estremo sarebbe da limare. Anche solo se ci si pone delle (lecite) domande si è mal visti.

Ad esempio, sulla base di quali dati Ema ha approvato Pfizer per la fascia 12-15? Non mi risulta siano stati scelti dei dodicenni per i trial. Il risultato è spingere gli adolescenti a vaccinarsi con la scusa dell’immunità di gregge. In sostanza però, si sta chiedendo a queste persone di parare il sedere al 60enne fragile che non vuole il siero. Molto discutibile. Ancora, si dice che vaccinando più persone si limita la circolazione, ma ancora non è dato sapere ( o non l’ho capito io) se questi vaccini impediscono di trasmettere l’infezione.

Altra cosa per cui storco il naso; si paragona spesso il vaccino a farmaci di uso comune. E’ un mantra oramai; si rischia più a prendere un’aspirina che a vaccinarsi contro il covid. Forse, ma si dimentica che la prima è in commercio da decenni, il secondo solo da 6 mesi.
FEDERER-YOUZHNY-GASQUET-DELIC-LLODRA-GULBIS-KOHLSCHREIBER-HAAS-PETZSCHNER-DIMITROV-ALMAGRO

KUERTEN-MC ENROE-EDBERG-RAFTER-SAFIN-HENMAN-CALLERI

Avatar utente
laplaz
Massimo Carbone
Messaggi: 23493
Iscritto il: lun set 05, 2005 10:37 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda laplaz » ven giu 11, 2021 7:53 am

ste86 ha scritto:
uglygeek ha scritto:
alessandro ha scritto:

fanno le cose col culo.

E con questa notizia sparisce ogni possibilita' che i miei familiari, che abitano proprio vicino a Sestri Levante, faranno mai il vaccino. :roll:


A parte le trombosi, fanno comunque troppo male 'sti vaccini, eh, diciamolo, hanno troppi effetti collaterali. Io (50enne) mi sono ripreso dopo una settimana dalla seconda dose, un mio amico 40enne sta ancora male dopo una settimana. Sintomi influenzali, niente di che, ma una batosta non da poco comunque. Se vanno ripetuti ogni sei mesi sono cavoli. E che cazzo, non mi viene un'influenza brutta dagli anni '90, e devo stare tre giorni a letto per il vaccino?

Avrei pensato di fare subito il vaccino, ma mi stanno venendo dei dubbi. E non (solo) per le trombosi, ma per la pressione generale affinché si vaccinino persone di qualsiasi età. Senza nulla togliere all'utilità di questi vaccini, mi perplime molto che dei genitori debbano far vaccinare loro figlio adolescente, che col virus non rischierebbe quasi nulla, salvo essere additati come no vax. Il fanatismo dei contrari al vaccini certo, è molto più insidioso, ma credo che pure l'altro estremo sarebbe da limare. Anche solo se ci si pone delle (lecite) domande si è mal visti.

Ad esempio, sulla base di quali dati Ema ha approvato Pfizer per la fascia 12-15? Non mi risulta siano stati scelti dei dodicenni per i trial. Il risultato è spingere gli adolescenti a vaccinarsi con la scusa dell’immunità di gregge. In sostanza però, si sta chiedendo a queste persone di parare il sedere al 60enne fragile che non vuole il siero. Molto discutibile. Ancora, si dice che vaccinando più persone si limita la circolazione, ma ancora non è dato sapere ( o non l’ho capito io) se questi vaccini impediscono di trasmettere l’infezione.

Altra cosa per cui storco il naso; si paragona spesso il vaccino a farmaci di uso comune. E’ un mantra oramai; si rischia più a prendere un’aspirina che a vaccinarsi contro il covid. Forse, ma si dimentica che la prima è in commercio da decenni, il secondo solo da 6 mesi.


Purtroppo che ci sarebbero stati molti più effetti collaterali dei "normali" vaccini era ampiamente prevedibile considerati i tempi stretti. Però vaccinando solo gli anziani i problemi sono stati quasi nulli, solo con i "giovani" sono incominciati a sorgere i problemi. Che non sono poi così blandi in effetti, inutile girarci intorno.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 136520
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » ven giu 11, 2021 8:10 am

Non capisco molto i dubbi. Siamo in mezzo a una pandemia con milioni di morti, con anche persone che per problemi di salute non possono vaccinarsi.
Ci sono evidenze per cui sappiamo che i vaccinati contagiano ma meno degli altri.

Cosa c'è da pensare: se ho una probabilità su 100 Mila di una trombosi e mi devo fare una settimana a letto ogni sei mesi lo faccio.

Dove è il problema?
He/His/Him/Piron/Non-Geg

chiaky
Utente dell' anno 2020
Messaggi: 18187
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » ven giu 11, 2021 8:11 am

Bruttissima notizia quella della ragazza ligure.
Astroboy va messo solo agli over 60, pochi cazzi.
Detto questo, si, tutti i sieri hanno effetti collaterali più o meno importanti.
Per ora ho fatto il primo, con Pfizer. Giorno dopo forte dolore al braccio e un senso di stanchezza, anzi direi di astenia, invincibile. Infatti ho fatto lo spettacolo la sera dopo e sul palco ero quasi inebetito. Stavo per mollare tutto ma sono arrivato alla fine. Mia moglie, invece zero, nessunissimo effetto.
Sono un pò preoccupato per la seconda...se con la prima ho avuto effetti (sopportabilissimi), con la seconda penso gli effetti saranno importanti. Vedremo.
Chi conosco ed ha avuto già le due inoculazioni ha avuto febbre nella quasi totalità. E febbre a 38 e mezzo 39. Per due tre giorni.
Mi preparo psicologicamente a cancellare tutti gli spettacoli dei giorni dopo la seconda :roll:

chiaky
Utente dell' anno 2020
Messaggi: 18187
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » ven giu 11, 2021 8:14 am

Nickognito ha scritto:Non capisco molto i dubbi. Siamo in mezzo a una pandemia con milioni di morti, con anche persone che per problemi di salute non possono vaccinarsi.
Ci sono evidenze per cui sappiamo che i vaccinati contagiano ma meno degli altri.

Cosa c'è da pensare: se ho una probabilità su 100 Mila di una trombosi e mi devo fare una settimana a letto ogni sei mesi lo faccio.

Dove è il problema?


Come ti ho già detto un'altra volta, il problema è solo nei giovani.
Quella ragazza ligure, se avesse preso il covid, non avrebbe avuto nessuna possibilità di finire all'altro mondo. Col vaccino ci è finita.
Per un vecchio la stima è opposta, e chiaramente ha moltissime più chance di finire al camposanto col covid che col vaccino.
Insomma, se fossi un giovane mi farei il vaccino solo per spirito comunitario.

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 136520
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » ven giu 11, 2021 8:21 am

'solo".
Non si parla di andare in guerra per spirito comunitario (li si è sempre fatto, andavano i giovani eh).

Mi sembra davvero il minimo.

Poi si dovrebbero proporre i vaccini con minori rischi, certo. Si può aspettare l'autunno anche.

Sono preoccupato di possibili reazioni per la mia ragazza? Certo. Sarei preoccupato anche facesse la poliziotta che ricerca un mafioso.
He/His/Him/Piron/Non-Geg

chiaky
Utente dell' anno 2020
Messaggi: 18187
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » ven giu 11, 2021 8:32 am

Nickognito ha scritto:'solo".
Non si parla di andare in guerra per spirito comunitario (li si è sempre fatto, andavano i giovani eh).

Mi sembra davvero il minimo.

Poi si dovrebbero proporre i vaccini con minori rischi, certo. Si può aspettare l'autunno anche.

Sono preoccupato di possibili reazioni per la mia ragazza? Certo. Sarei preoccupato anche facesse la poliziotta che ricerca un mafioso.

Si, ma appunto i giovani debbono prendersi la briga di accollarsi un rischio, anche di morte seppur basso, a fronte di un rischio inesistente (prendersi il covid), per salvare il mondo.
Cosa grandiosa, che però non possiamo richiedere a scatola chiusa a tutti. I miei nipoti (21 e 30) hanno deciso che ci pensano in autunno. Forse fanno bene. Prima vedono la reazione generale sui coetanei e poi vedono se se la sentono.

Hakaishin
Saggio
Messaggi: 5127
Iscritto il: ven apr 27, 2018 4:56 pm

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Hakaishin » ven giu 11, 2021 8:49 am

ste86 ha scritto:

Avrei pensato di fare subito il vaccino, ma mi stanno venendo dei dubbi. E non (solo) per le trombosi, ma per la pressione generale affinché si vaccinino persone di qualsiasi età. Senza nulla togliere all'utilità di questi vaccini, mi perplime molto che dei genitori debbano far vaccinare loro figlio adolescente, che col virus non rischierebbe quasi nulla, salvo essere additati come no vax. Il fanatismo dei contrari al vaccini certo, è molto più insidioso, ma credo che pure l'altro estremo sarebbe da limare. Anche solo se ci si pone delle (lecite) domande si è mal visti.

Ad esempio, sulla base di quali dati Ema ha approvato Pfizer per la fascia 12-15? Non mi risulta siano stati scelti dei dodicenni per i trial. Il risultato è spingere gli adolescenti a vaccinarsi con la scusa dell’immunità di gregge. In sostanza però, si sta chiedendo a queste persone di parare il sedere al 60enne fragile che non vuole il siero. Molto discutibile. Ancora, si dice che vaccinando più persone si limita la circolazione, ma ancora non è dato sapere ( o non l’ho capito io) se questi vaccini impediscono di trasmettere l’infezione.

Altra cosa per cui storco il naso; si paragona spesso il vaccino a farmaci di uso comune. E’ un mantra oramai; si rischia più a prendere un’aspirina che a vaccinarsi contro il covid. Forse, ma si dimentica che la prima è in commercio da decenni, il secondo solo da 6 mesi.

non ti conosco, ma per questo ti stimo
tifare inter e tifare ferrari sono due cose incompatibili


balbysauro ha scritto:Dietro a ogni grande uomo c'è una grande donna.
Dietro a ogni grande donna c'è Hakaishin che le guarda il culo.


Cmq avete creato dei mostri osceni e inguardabili.

Avatar utente
Gios
Massimo Carbone
Messaggi: 15128
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Gios » ven giu 11, 2021 8:53 am

Tutti i miei famigliari due dosi, zero conseguenze (come devo dire la quasi totalità dei locali a me noti). Razza Piave, ovviamente, ci ammazza solo la sifilide, o mal francese.

chiaky
Utente dell' anno 2020
Messaggi: 18187
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » ven giu 11, 2021 8:54 am

Gios ha scritto:Tutti i miei famigliari due dosi, zero conseguenze (come devo dire la quasi totalità dei locali a me noti). Razza Piave, ovviamente, ci ammazza solo la sifilide, o mal francese.

Piselli caduti?

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 136520
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » ven giu 11, 2021 8:56 am

chiaky ha scritto:Cosa grandiosa, che però non possiamo richiedere a scatola chiusa a tutti


Ma perche' no?
Se ci fosse una guerra, non potremmo chiedere a tutti i giovani di aiutare, per salvare il paese, con questi rischi?
Ma poi, non stiamo chiedendo a milioni di giovani di andare a scuola o al lavoro in macchina, in moto (o come ci vanno?) rischiando la vita piu' che a vaccinarsi? La scuola e' addirittura dell'obbligo (ma anche il lavoro, in pratica). Ci vai in macchina, in motorino, in bici, ti porteranno i genitori in macchina, sono rischi maggiori. Mi sembra oggettivo, no? Due settimane fa una 19enne e' morta in macchina mentre andava a scuola, in Umbria. La settimana prima, nel giro di pochi giorni, a Roma, una 13 enne e una 14 enne sono state investite a piedi mentre andavano a scuola (poi se la sono cavata). La settimana prima in Sicilia un ragazzo di 17 anni e' morto in scooter andando a scuola. Il mese prima vicino Milano un ragazzo e' morto andando a scuola in moto.
Sempre due settimane fa a Lodi un ragazzo andava a scuola in scooter e una macchina lo ha investito mandandolo all'ospedale.

Noi stiamo costringendo per legge questi giovani ad andare a scuola. Ok, non tutti vanno alla scuola dell'obbligo ma comunque. Nemmeno diamo loro la possibilita' di collegarsi da casa, con la dad. No, devono andare, per anni, tutti i giorni, rischiando.

Per me e' giusto, ma perche' non posso costringere uno a rischiare di meno per sconfiggere una pandemia?
Se poi mi si dice 'aspetto Pfizer' o 'aspetto ottobre' ok, parliamone, va bene, ma qui poi nemmeno si sta costringendo, boh.

Che poi uno mi dice: ok, ma anche con i vaccini ci si ammala e si contagia molto. Si', vero, ma bisogna fare il possibile, no?
Eh, ma mio figlio: ok, lo fai a fin di bene, no? Lo sai che quando tuo figlio va a scuola in scooter puo' morire, no? E' improbabile, se sei un tipo ansioso magari ti preoccupi e se non lo senti tornare ha paura di un incidente, se sei uno meno apprensivo non ci pensi e sai che le probabilita' sono molto basse, ma questo e' no? Lo mandi a scuola, lo mandi in giro con gli amici, ti fidi anche che guidi la notte tardi e che non beva o si droghi prima di farlo. Sei un genitori, sei abituato a convivere con questi rischi.
Sarei preoccupato dopo il vaccino di mia figlia 20enne? Si, e allora?

Viviamo in una comunita', con dei bei vantaggi. Dovremo pure far qualcosa, no?
He/His/Him/Piron/Non-Geg

Avatar utente
Gios
Massimo Carbone
Messaggi: 15128
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Gios » ven giu 11, 2021 8:58 am

chiaky ha scritto:
Gios ha scritto:Tutti i miei famigliari due dosi, zero conseguenze (come devo dire la quasi totalità dei locali a me noti). Razza Piave, ovviamente, ci ammazza solo la sifilide, o mal francese.

Piselli caduti?


Ci fu una nota epidemia a fine Ottocento, in zona, dovuta ad una giovane che era stata piuttosto allegra dalle parti di Udine, tornando poi al paese, diffondendo il tutto in valle.
Penso di non volere cercare su google immaigne "effetti sifilide".

Avatar utente
Rosewall
FooLminato
Messaggi: 12809
Iscritto il: gio gen 25, 2007 11:42 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Rosewall » ven giu 11, 2021 10:07 am

ovviamente il vaccino sui 12-15enni è già stato sperimentato, altrimenti non sarebbe mai stato approvato. Non è neanche vero che il covid nei più giovani non comporti rischi, oltre al fatto che lasciare circolare un virus che può sempre variare non è una buona idea.

--

Con un'incidenza giornaliera di contagi di 20/10.000, finiscono in terapia intensiva sette 20-30enni su 100.000 (ogni 4 mesi), con incidenza di 6/10.000, 2 20-30enni su 100.000, con incidenza di 2/10.000, 0,8 20-30enni su 100.000.
Ne consegue che per un under 30 i benefici di Astra Zeneca superano i rischi (1 su 100.000) se c'è media o alta circolazione del virus, se invece è bassa si pareggiano. Essendoci pfizer, era già stato raccomandato di dare quello ai giovani.
e se non piangi, di che pianger suoli?

"The last time that I trusted a dame was in Paris in 1940. She said she was going out to get a bottle of wine. Two hours later, the Germans marched into France."

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 23532
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » ven giu 11, 2021 10:13 am

ste86 ha scritto:
uglygeek ha scritto:
alessandro ha scritto:

fanno le cose col culo.

E con questa notizia sparisce ogni possibilita' che i miei familiari, che abitano proprio vicino a Sestri Levante, faranno mai il vaccino. :roll:


A parte le trombosi, fanno comunque troppo male 'sti vaccini, eh, diciamolo, hanno troppi effetti collaterali. Io (50enne) mi sono ripreso dopo una settimana dalla seconda dose, un mio amico 40enne sta ancora male dopo una settimana. Sintomi influenzali, niente di che, ma una batosta non da poco comunque. Se vanno ripetuti ogni sei mesi sono cavoli. E che cazzo, non mi viene un'influenza brutta dagli anni '90, e devo stare tre giorni a letto per il vaccino?

Avrei pensato di fare subito il vaccino, ma mi stanno venendo dei dubbi. E non (solo) per le trombosi, ma per la pressione generale affinché si vaccinino persone di qualsiasi età. Senza nulla togliere all'utilità di questi vaccini, mi perplime molto che dei genitori debbano far vaccinare loro figlio adolescente, che col virus non rischierebbe quasi nulla, salvo essere additati come no vax. Il fanatismo dei contrari al vaccini certo, è molto più insidioso, ma credo che pure l'altro estremo sarebbe da limare. Anche solo se ci si pone delle (lecite) domande si è mal visti.

Ad esempio, sulla base di quali dati Ema ha approvato Pfizer per la fascia 12-15? Non mi risulta siano stati scelti dei dodicenni per i trial. Il risultato è spingere gli adolescenti a vaccinarsi con la scusa dell’immunità di gregge. In sostanza però, si sta chiedendo a queste persone di parare il sedere al 60enne fragile che non vuole il siero. Molto discutibile. Ancora, si dice che vaccinando più persone si limita la circolazione, ma ancora non è dato sapere ( o non l’ho capito io) se questi vaccini impediscono di trasmettere l’infezione.

Altra cosa per cui storco il naso; si paragona spesso il vaccino a farmaci di uso comune. E’ un mantra oramai; si rischia più a prendere un’aspirina che a vaccinarsi contro il covid. Forse, ma si dimentica che la prima è in commercio da decenni, il secondo solo da 6 mesi.


Comunque:
Si, hanno fatto gli esperimenti sui dodicenni prima di approvare il vaccino per loro.
1 morto su un milione per vaccino, ne hai comunque di più per covid, anche tra i giovani.
Il tasso di mortalità tra i 10 e i 39 anni è 0,2, (la media età è 19,5)
Vuol dire 20 deceduti su 10.000
2000 morti tra i giovani 10-39 su un milione.
20.000 su 10 milioni

Spingono per le vaccinazioni perché fino a che circola liberamente tra i ragazzi arriveranno più varianti e anche tra i ragazzi ci saranno morti e gente che finisce in ospedale.

Spingono anche per vaccinare i neonati per la varicella pariotite rosolia.

Detto questo, capisco la paura irrazionale che si cerca di razionalizzare con: ma avranno sperimentato sui dodicenni? Ma i casi avversi? Ma perché spingono per le vaccinazioni? Sarà un complotto?
E alcuni dubbi a portare mio figlio, timori, senso di responsabilità e di naturale protezione.

Io ho fatto la prima dose e a parte un po’ di dolore al braccio (tipo aver preso un pugno sulla spalla) per un giorno, nulla. La mattina dopo ho giocato a tennis (vantaggio del rovescio a una mano) impressione di vederci un po’ meno ma non è tra gli effetti noti. Oggi ok. Alla seconda dose se sarà un po’ di febbre per un paio di giorni, pazienza.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 23532
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » ven giu 11, 2021 10:18 am

Da lunedì saremo in zona bianca e voglio vedere cosa succede tra i giovani.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
Gios
Massimo Carbone
Messaggi: 15128
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: Falcade

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Gios » ven giu 11, 2021 10:39 am

alessandro ha scritto:Da lunedì saremo in zona bianca e voglio vedere cosa succede tra i giovani.


Beh arriverà la morte, ed avrà i loro i giovani occhi, che vuoi che succeda.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 23532
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » ven giu 11, 2021 10:53 am

Ore 8.00- Germania, esperti: no a vaccino ad adolescenti senza malattie
«L’uso di Comirnaty*», il vaccino anti-Covid di Pfizer/BioNTech, «nei bambini e negli adolescenti di età compresa tra 12 e 17 anni senza malattie pregresse non è attualmente consigliato in via generale». È la raccomandazione diffusa in Germania dal Comitato permanente per la vaccinazione (Stiko) presso il Robert Koch Institute. Gli esperti consigliano che i bambini e gli adolescenti vengano vaccinati contro il coronavirus Sars-CoV-2 solo se soffrono di determinate malattie. Ieri anche l’autorità vaccinale tedesca (Stiko) confermava le indicazioni emerse nei giorni scorsi: nessun consiglio generalizzato di vaccinazione ai ragazzi sopra i 12 anni, ma solo a chi è malato o ha sofferto di malattie pregresse. In Italia invece il vaccino agli adolescenti è fortemente consigliato


Posso dire: che si mettano d’accordo?!?!
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

maxredo
Massimo Carbone
Messaggi: 18933
Iscritto il: sab ott 15, 2005 12:33 am
Località: Milano

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda maxredo » ven giu 11, 2021 10:57 am

Concordo con ste sui dubbi del vaccinare i giovanissimi.

Ieri ho portato a vaccinare mia moglie (pfizer) e mi ha stupito l'organizzazione (Humanitas). Nessuna attesa, tutti gentili e velocissimo...molto meglio di quando ho portato mia madre qualche mese fa (che comunque era ok), sono migliorati molto.
A me tocca martedì prossimo.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 23532
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » ven giu 11, 2021 11:50 am

maxredo ha scritto:Concordo con ste sui dubbi del vaccinare i giovanissimi.

Ieri ho portato a vaccinare mia moglie (pfizer) e mi ha stupito l'organizzazione (Humanitas). Nessuna attesa, tutti gentili e velocissimo...molto meglio di quando ho portato mia madre qualche mese fa (che comunque era ok), sono migliorati molto.
A me tocca martedì prossimo.


Io magari andrei cauto con gli under 18, gli altri è bene si vaccinino.
Vonfermo anche qui (dove è stato anche Rex ) bene organizzati, attesa di una ventina di minuti da quando il medico ha dato ok al momento dell’iniezione. Eppure qualcuno che si lamentava “fa caldo, e su 10 punti di iniezione ne funzionano 8 e …
E cazzo abbiamo aspettato quasi 2 anni, direi che 20 minuti seduto tranquillo li puoi aspettare.

Hanno organizzato in un palazzetto di solito adibito a partite di basket.
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Avatar utente
Renudo
Membro Mooolto Attivo
Messaggi: 767
Iscritto il: lun apr 02, 2007 3:18 pm
Località: Dauntaun Comm

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Renudo » ven giu 11, 2021 11:58 am

Qui ci siamo allargati.
Hub vaccinale ben organizzato in villa sul lago raggiungibile dalla città in battello:

Immagine

Giro in battello o in bici (cca. quindici minuti dal centro città), visita al giardino botanico e vaccino.
Spiace quasi ci sia solo un richiamo... 8)
MM

Avatar utente
uglygeek
Massimo Carbone
Messaggi: 19181
Iscritto il: mer feb 06, 2002 1:00 am
Località: La citta' piu' brutta del mondo.

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda uglygeek » ven giu 11, 2021 1:23 pm

Qui per invitare a vaccinarsi lo stato organizza una lotteria. Dall'elenco di tutti i vaccinati ogni settimana vengono estratti vari premi, tra cui un primo premio di 250 mila dollari.
Qui si sono già vaccinate più del 70% delle persone peraltro.
Pochi sanno che il Tacet è in partitura.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 23532
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » ven giu 11, 2021 1:26 pm

uglygeek ha scritto:Qui per invitare a vaccinarsi lo stato organizza una lotteria. Dall'elenco di tutti i vaccinati ogni settimana vengono estratti vari premi, tra cui un primo premio di 250 mila dollari.
Qui si sono già vaccinate più del 70% delle persone peraltro.

Ma si è capito se uno vaccinato può infettarsi e a sua volta infettare? E se ci sono casi in cui i vaccinati vanno in terapia intensiva ?
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 136520
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » ven giu 11, 2021 1:40 pm

alessandro ha scritto:
uglygeek ha scritto:Qui per invitare a vaccinarsi lo stato organizza una lotteria. Dall'elenco di tutti i vaccinati ogni settimana vengono estratti vari premi, tra cui un primo premio di 250 mila dollari.
Qui si sono già vaccinate più del 70% delle persone peraltro.

Ma si è capito se uno vaccinato può infettarsi e a sua volta infettare? E se ci sono casi in cui i vaccinati vanno in terapia intensiva ?


Un vaccinarso puo' infettarsi e anche ammalarsi. Puo' anche contagiare. Solo che e' meno contagioso e ovviamente ha meno probabilita' di ammalarsi.

Sui vaccinati, ci sono innumerevoli casi di gente in ospedale che ha preso il covid prima delle due settimane dopo la seconda dose.

I vaccinati veri, due settimane dopo la seconda dose, certo che ci sono diversi casi di gente che comunque si ammala, va in ospedale e muore. Solo che sono rari. Poi il numero di gente vaccinata che muore dipende da quanto in giro e' il virus tra i non vaccinati, ovviamente e dalle misure di sicurezza a cui siamo ormai abituati.
He/His/Him/Piron/Non-Geg

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 23532
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » ven giu 11, 2021 1:42 pm

Nickognito ha scritto:
alessandro ha scritto:
uglygeek ha scritto:Qui per invitare a vaccinarsi lo stato organizza una lotteria. Dall'elenco di tutti i vaccinati ogni settimana vengono estratti vari premi, tra cui un primo premio di 250 mila dollari.
Qui si sono già vaccinate più del 70% delle persone peraltro.

Ma si è capito se uno vaccinato può infettarsi e a sua volta infettare? E se ci sono casi in cui i vaccinati vanno in terapia intensiva ?


Un vaccinarso puo' infettarsi e anche ammalarsi. Puo' anche contagiare. Solo che e' meno contagioso e ovviamente ha meno probabilita' di ammalarsi.

Sui vaccinati, ci sono innumerevoli casi di gente in ospedale che ha preso il covid prima delle due settimane dopo la seconda dose.

I vaccinati veri, due settimane dopo la seconda dose, certo che ci sono diversi casi di gente che comunque si ammala, va in ospedale e muore. Solo che sono rari. Poi il numero di gente vaccinata che muore dipende da quanto in giro e' il virus tra i non vaccinati, ovviamente e dalle misure di sicurezza a cui siamo ormai abituati.


Il fatto è che se gli under 20 non si vaccinano e da lunedì in pratica salta ogni misura, anche i vaccinati rischiano.
Che poi quelli con la seconda dose saranno attorno al 20%
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

Nickognito
Massimo Carbone
Messaggi: 136520
Iscritto il: lun feb 07, 2005 2:31 am
Località: Praha

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda Nickognito » ven giu 11, 2021 1:53 pm

Beh, c'e' meno virus in giro, per cui non so quantificare il rischio.
Ma il vaccinato contagia comunque tanto (non so esattamente, ma tipo la meta' di un non vaccinato), ma la probabilita' che muoia (almeno con una variante non delta, quella non si sa) e' piu' di 1000 volte inferiore.

Non credo che ci saranno numeri preoccupanti almeno prima dell'autunno per i vaccinati. Per i non vaccinati vediamo. Un po' di attenzione per me ancora ci vuole, ma limitarsi troppo e' eccessivo, per me, per motivi psicologici, adesso possiamo fare piu' cose, bisogna considerare anche quel lato adesso, direi.
He/His/Him/Piron/Non-Geg

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 23532
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » ven giu 11, 2021 2:02 pm

Nickognito ha scritto:Beh, c'e' meno virus in giro, per cui non so quantificare il rischio.
Ma il vaccinato contagia comunque tanto (non so esattamente, ma tipo la meta' di un non vaccinato), ma la probabilita' che muoia (almeno con una variante non delta, quella non si sa) e' piu' di 1000 volte inferiore.

Non credo che ci saranno numeri preoccupanti almeno prima dell'autunno per i vaccinati. Per i non vaccinati vediamo. Un po' di attenzione per me ancora ci vuole, ma limitarsi troppo e' eccessivo, per me, per motivi psicologici, adesso possiamo fare piu' cose, bisogna considerare anche quel lato adesso, direi.

Si certo, vedevo questa mattina venti ragazzini giocare all’oratorio tutti appiccicati senza mascherine dopo un anno di scuola distanziati e con mascherina. Se uno è positivo…

Però è vero che molti soffrono psicologicamente e forse per loro fa meno male il covid (sempre che abbiano genitori vaccinati)
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

chiaky
Utente dell' anno 2020
Messaggi: 18187
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » ven giu 11, 2021 2:06 pm

alessandro ha scritto:
Nickognito ha scritto:Beh, c'e' meno virus in giro, per cui non so quantificare il rischio.
Ma il vaccinato contagia comunque tanto (non so esattamente, ma tipo la meta' di un non vaccinato), ma la probabilita' che muoia (almeno con una variante non delta, quella non si sa) e' piu' di 1000 volte inferiore.

Non credo che ci saranno numeri preoccupanti almeno prima dell'autunno per i vaccinati. Per i non vaccinati vediamo. Un po' di attenzione per me ancora ci vuole, ma limitarsi troppo e' eccessivo, per me, per motivi psicologici, adesso possiamo fare piu' cose, bisogna considerare anche quel lato adesso, direi.

Si certo, vedevo questa mattina venti ragazzini giocare all’oratorio tutti appiccicati senza mascherine dopo un anno di scuola distanziati e con mascherina. Se uno è positivo…

Però è vero che molti soffrono psicologicamente e forse per loro fa meno male il covid (sempre che abbiano genitori vaccinati)


Non credo sia possibile tenere i ragazzi fermi dopo un anno e mezzo.
Se hanno i genitori vaccinati, ormai, lascia fare.

Avatar utente
alessandro
Massimo Carbone
Messaggi: 23532
Iscritto il: gio gen 01, 2009 1:00 am
Località: desenzano
Contatta:

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda alessandro » ven giu 11, 2021 2:09 pm

chiaky ha scritto:
alessandro ha scritto:
Nickognito ha scritto:Beh, c'e' meno virus in giro, per cui non so quantificare il rischio.
Ma il vaccinato contagia comunque tanto (non so esattamente, ma tipo la meta' di un non vaccinato), ma la probabilita' che muoia (almeno con una variante non delta, quella non si sa) e' piu' di 1000 volte inferiore.

Non credo che ci saranno numeri preoccupanti almeno prima dell'autunno per i vaccinati. Per i non vaccinati vediamo. Un po' di attenzione per me ancora ci vuole, ma limitarsi troppo e' eccessivo, per me, per motivi psicologici, adesso possiamo fare piu' cose, bisogna considerare anche quel lato adesso, direi.

Si certo, vedevo questa mattina venti ragazzini giocare all’oratorio tutti appiccicati senza mascherine dopo un anno di scuola distanziati e con mascherina. Se uno è positivo…

Però è vero che molti soffrono psicologicamente e forse per loro fa meno male il covid (sempre che abbiano genitori vaccinati)


Non credo sia possibile tenere i ragazzi fermi dopo un anno e mezzo.
Se hanno i genitori vaccinati, ormai, lascia fare.


Io mi limiterei a gruppi di 7-8 persone
Il primo a postare un messaggio alla nascita di questo forum

chiaky
Utente dell' anno 2020
Messaggi: 18187
Iscritto il: dom feb 02, 2003 12:14 am

Re: Coronavirus la sindrome mondiale

Messaggioda chiaky » ven giu 11, 2021 2:18 pm

alessandro ha scritto:
chiaky ha scritto:
alessandro ha scritto:Si certo, vedevo questa mattina venti ragazzini giocare all’oratorio tutti appiccicati senza mascherine dopo un anno di scuola distanziati e con mascherina. Se uno è positivo…

Però è vero che molti soffrono psicologicamente e forse per loro fa meno male il covid (sempre che abbiano genitori vaccinati)


Non credo sia possibile tenere i ragazzi fermi dopo un anno e mezzo.
Se hanno i genitori vaccinati, ormai, lascia fare.


Io mi limiterei a gruppi di 7-8 persone


E come ci giochi a calcio in 7?
Dai.


Torna a “Politica e società”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 14 ospiti